Accedi o registrati

Sei un nuovo utente? Registrati

Hai un account su un social network? Accedi con il profilo che preferisci


Hai un account CrazyForSport o Gioca?

Pol.Dil. CASALGRANDESE

NEWS

03/12/2017
ECCELLENZA, LA CASALGRANDESE SUBISCE IL POKER. CIFARELLI: "SCONFITTA SURREALE"

SAN MICHELESE - CASALGRANDESE 4 - 0
RETI: 20'pt e 23'pt Casta, 16'st Zocchi, 24'st Casta.
SAN MICHELESE: Giaroli, Saccani (dal 25'st Vacondio), Bursi (dal 24'st Cristiani), Vernia, Martino, Zagnoni, Caselli (dal 42'st Andreoli), Achiq, Ierardi, Casta, Zocchi (dal 27'st Galanti). A disp.: Lettieri, Pellesi, Puglisi. Allenatore: Enrico Frigieri.
CASALGRANDESE: Lanzotti, Ficarelli, Bonini, Vaccari, Bega, Maimone (15'st Schiavina), Bellei (dal 43'st Gazzani), Fabbri, Aracri (40'st Feninno), Quitadamo (dal 21'pt Mirra), Silipo. A disp.: Taglini, Campana. Allenatore: Cosimo Cifarelli.
ARBITRO: Maizzi di Parma.
NOTE: spettatori 200 circa. Espulso al 13'st Silipo (C) per intervento falloso a gioco fermo.
 
La sfortuna continua ad accanirsi sulla Casalgrandese, con un'insistenza che sembra proprio non avere fine. Oggi, sul sintetico "Zanti" di San Michele dei Mucchietti, i padroni di casa hanno impartito ai biancoblù una lezione fin troppo severa: il 4-0 a favore dei sassolesi lascerebbe pensare a un confronto dominato da parte dei biancoverdi, ma chi ha visto la partita ha certamente visto un copione ben diverso. Senza dubbio, la formazione di Frigieri ha saputo mostrare un calcio di pregevole qualità: la San Michelese ha creato parecchio in zona gol, e si è dimostrata quanto mai abile ed efficace nel concretizzare le numerose occasioni da rete create. Tuttavia, in quanto a vivacità gli ospiti non sono stati affatto da meno: i nostri beniamini hanno creato più di qualche pericolo alla porta difesa da Giaroli, ma purtroppo, come già avvenuto tante altre volte quest'anno, anche oggi la palla non ha voluto saperne di entrare in porta.
 
A essere sinceri, le difficoltà della Casalgrandese sono iniziate ancor prima del "via": Guicciardi non ha neppure messo piede in campo, a causa di un problema alla schiena sopraggiunto durante il riscaldamento. Un ulteriore problema che si è andato ad aggiungere al forfait di Occhi, assente annunciato per squalifica. Mister Cifarelli ha così dovuto provvedere in fretta e furia a una inaspettata sostituzione, gettando nella mischia Davide Maimone. Al 10' gli ospiti hanno un'ottima occasione per passare a condurre: Silipo è solo davanti alla porta, ma la conclusione viene intercettata da un Giaroli molto attento nella circostanza. Al 20', poco prima del gol di Casta, Quitadamo resta poi vittima di una fortuita pallonata in faccia: sulle prime il giocatore cerca comunque di restare generosamente in campo, rinunciando a buttarsi a terra per chiedere il cambio. In questo modo, Casta ha però strada agevolata per andare a siglare il primo gol: poco dopo Quitadamo viene accompagnato al Pronto Soccorso per gli accertamenti di rito, e sul campo è Mirra a prendere il suo posto. Al 23' Casta trova poi la doppietta, realizzando così un micidiale uno-due che indirizza con decisione la partita a favore della San Michelese. I biancoblù non si perdono d'animo, e a inizio ripresa trovano addirittura il palo con l'attivissimo Silipo: quest'ultimo al 13' rimedia però una discutibile espulsione per fallo a gioco fermo, confermando l'autentica giornata no dei nostri beniamini. La Casalgrandese continua poi a spingere, ma le perle biancoverdi firmate da Casta e Zocchi chiudono i conti in modo definitivo.
 
"Le dimensioni di questo risultato sono assurde, e non stanno nè in cielo nè in terra - commenta il trainer biancoblù Cosimo Cifarelli - Intendiamoci, la vittoria della San Michelese non è in sè scandalosa: i sassolesi hanno un organico molto ben attrezzato per l'alta classifica, e sono certo che diranno la loro fino in fondo in ottica 2° posto. Ad ogni modo, l'andamento della partita non è stato affatto così sbilanciato come il punteggio darebbe a intendere: in fase offensiva noi abbiamo creato tanto quanto loro, e l'unica differenza sta nella concretizzazione. Come Re Mida, la San Michelese ha trasformato in oro ogni pallone che ha toccato: noi invece non abbiamo concluso niente, complice anche tanta sfortuna. Per quanto riguarda i nuovi arrivati, bene l'esordio di Aracri: Feninno ha invece giocato soltanto pochi minuti".
Con la contemporanea vittoria del Salso sul campo dell'Agazzanese, ora la Casalgrandese è sempre più ultima nel girone A di Eccellenza: Cifarelli invita però a non perdersi d'animo e a mantenere il punto per quanto riguarda il morale. "So che posso sembrare ripetitivo - afferma il nostro trainer - Ad ogni modo, vale la pena sottolineare la vitalità e la grinta che questa Casalgrandese ha messo in mostra anche oggi. In settimana dovremo quindi continuare a mantenere alta la nostra autostima: domenica prossima per la 16esima giornata riceveremo l'Agazzanese, e le carte in regola per fare risultato pieno non ci mancano di certo".

Nella foto a inizio pagina: Francesco Silipo, oggi vicino al gol.
Nella foto a centropagina: Andrea Guicciardi.
Nella foto a fondo pagina: mister Cosimo Cifarelli.