Accedi o registrati

Sei un nuovo utente? Registrati

Hai un account su un social network? Accedi con il profilo che preferisci


Hai un account CrazyForSport o Gioca?

Pol.Dil. CASALGRANDESE

NEWS

07/01/2018
ECCELLENZA, IL 2018 INIZIA CON UN'ALTRA SCONFITTA.CIFARELLI:"MERITAVAMO IL PARI"

SAN FELICE - CASALGRANDESE 3 - 1
RETI: 19'pt Zanini (S), 32'pt rig. Aracri (C), 20'st Zanini (S), 37'st Kharmoud (S). 
SAN FELICE: Baia, Sarti, Beqiraj, Mazzini, Barbalaco (dal 12'st Marchesini), Martini, Kharmoud, Larthey, Gilli (dal 25'st D'Este), Cremaschi, Zanini (dal 42'st Zanoli). A disp.: Xhoxha, Marino, Paganelli, Moutassime. Allenatore: Maurizio Galantini.
CASALGRANDESE: Taglini, Gamba, Sganzerla, Quitadamo (dal 25'st Bellei), Bega, Guicciardi, Mirra, Vaccari, Aracri (dal 37'st Zinani), Quartaroli (dal 30'st Feninno), Fabbri. A disp.: Novielli, Zangone, Contini, Gazzani. Allenatore: Cosimo Cifarelli.
ARBITRO: Lauri di Modena.
NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti Baia e Bequiraj (S), Quitadamo, Sganzerla e Vaccari (C).
 
Anno nuovo, ma ancora una volta risultato vecchio per la Casalgrandese: oggi al "Bergamini" di San Felice sul Panaro i biancoblù hanno raccolto l'ennesima delusione stagionale, uscendo sconfitti nel rilevante scontro-salvezza contro i giallorossi modenesi. Il confronto rientrava nel programma della 18esima giornata di Eccellenza, e il risultato finale è in parte bugiardo: nonostante il 3-1 con cui la formazione di Galantini si è aggiudicata l'intera posta in palio, i nostri beniamini hanno saputo fornire una prova carica di grinta e con buoni spunti d'interesse agonistico. A onor del vero fino all' 80' la Casalgrandese è rimasta più che mai in partita, rimanendo in corsa per cogliere un pareggio che sarebbe stato tutt'altro che scandaloso: il contropiede finalizzato da Kharmoud ha però tagliato le gambe alla formazione ospite, spegnendo i sogni di gloria dell'undici di Villalunga.
Andando con ordine, il San Felice si porta in vantaggio al 19': nella fattispecie Zanini è abilissimo nel realizzare di testa sul secondo palo, sfruttando il perfetto cross proveniente dalla destra. La Casalgrandese però non ci sta affatto, e cerca il pari con notevole convinzione: al 32' Aracri si rende infatti autore di una bella azione che elude la sorveglianza di ben due difensori. L'ex Fidentina spedisce così la palla a centroarea, dove Fabbri arriva in corsa pronto per insaccare: il numero 11 biancoblù viene tuttavia fermato dall'intervento irregolare di Baia in uscita, e dunque l'arbitro decreta la massima punizione a favore della Casalgrandese. Dal dischetto Aracri è infallibile: 1-1, e gara ben lungi dall'essere conclusa. 
Nella ripresa, la gara prosegue snodandosi sempre su binari di sostanziale equilibrio: il San Felice dimostra di essere una squadra di primo piano con un ottimo ritmo di gioco, ma la Casalgrandese tiene testa in modo più che egregio. I biancoblù devono però capitolare al 20', quando Zanini sigla il raddoppio giallorosso con un gol di testa che risulta essere una perfetta fotocopia di quello realizzato nel primo tempo. Poco dopo Bega avrebbe poi un'ottima occasione per pervenire nuovamente al pari, ma il suo tentativo di testa da posizione ravvicinata fallisce di pochissimo il bersaglio: al 37' è invece il già citato Kharmoud a chiudere i conti, realizzando al meglio un micidiale contropiede giallorosso. 
 
"Nei primi 22 minuti il San Felice ci ha messi in difficoltà - commenta a fine gara Cosimo Cifarelli, tecnico della Casalgrandese - Tuttavia, dopo il gol del pareggio, la sfida è stata equilibrata sotto ogni punto di vista. Sul piano del gioco, siamo stati capaci di esprimerci in modo confortante: un pareggio ci sarebbe stato ampiamente, anche perchè entrambe le squadre hanno avuto ottime occasioni per andare a segno. Dico anche di più: se fossimo riusciti a portarci sullo 0-1, probabilmente avremmo portato a casa l'intera posta in palio. Purtroppo, anche stavolta si è ripetuto un copione già visto fin troppe volte quest'anno: gli avversari riescono a finalizzare, mentre noi invece facciamo molta più fatica in chiave realizzativa". Il trainer si sofferma poi sui singoli: "L'esordio di Gamba è stato nel complesso più che sufficiente. Ovviamente lui ha commesso qualche errore qua e là, ma si tratta di un classe 2000 e dunque certe sviste sono più che fisiologiche: poi anche io mi assumo una parte di responsabilità, perchè avrei potuto spostarlo in un altro settore del campo facendolo così confrontare con un avversario più giovane come lui. Ad ogni modo, Gianluca ha le caratteristiche giuste per esserci molto utile nel corso delle settimane. Buono anche l'esordio in biancoblù di Quartaroli: pur essendo fermo da un po' di tempo, lui è comunque sulla buona strada per recuperare il ritmo-partita. Penino è invece arrivato solo ieri, e dunque sarà a disposizione da domenica prossima. Inoltre - prosegue Cifarelli - Bellei alla fine ce l'ha fatta a scendere in campo ed il suo è stato un buon contributo: c'è invece qualche preoccupazione per Mirra, visto che a fine partita il suo problema al piede sembra essersi riacutizzato. Adesso - conclude il mister - il livello della nostra prova deve ugualmente autorizzarci a continuare il tragitto agonistico con crescente slancio. Finchè la matematica non ci condanna noi non abbiamo alcun motivo per tirare i remi in barca: a dispetto del risultato, anche oggi siamo stati capaci di dimostrare di avere ancora molto da dire in questa Eccellenza".
 
A questo punto, il terzultimo posto dista 9 lunghezze dai biancoblù: una distanza senza dubbio consistente, ma non ancora incolmabile. Anche domenica prossima, i nostri beniamini avranno una buona occasione per iniziare a diminuirla: al "cav. Corradini" di Villalunga è previsto il confronto con la Solierese, che oggi ha riportato un pari interno a reti inviolate contro il Salsomaggiore. 

Nella foto a inizio pagina: Giuseppe Aracri.
Nella foto a centropagina: Marco Fabbri.
Nella foto a fondopagina: mister Cosimo Cifarelli.