Accedi o registrati

Sei un nuovo utente? Registrati

Hai un account su un social network? Accedi con il profilo che preferisci


Hai un account CrazyForSport o Gioca?

Pol.Dil. CASALGRANDESE

NEWS

02/12/2018
PROMOZIONE, LA CASALGRANDESE CONQUISTA UN BUON PUNTO A CASTELLARANO

CASTELLARANO - CASALGRANDESE
0 - 0

CASTELLARANO:
Iori, Maffei (dal 1'st Pellesi), Messori, Gazzotti, Zironi (dal 35'st Sentieri), Splendore, Turci, Quartaroli (dal 16'st Guilouzi), Notari, Andrea Toni (dal 9'st Carrozza), Barozzi (dal 40'st Sana). A disp.: Casolari, Paganelli R., Cotella, Galli. Allenatore: Pierfrancesco Pivetti.

CASALGRANDESE: Luigi Toni, Rota, Dhiaa (dal 19'st Bruce), Gazzani, Campana, Akilu Issah, Fabbri, Quitadamo, Mele (dal 37'st Abdul Issah), Tenaglia, Mirra (dal 19'st Pifferi). A disp.: Novielli, Gasparini, Giberti, Contini, Gibertoni. Allenatore: Beppe Ingari.

ARBITRO: Rafaiani di Bologna (assistenti Gallo di Imola e Latifi di Piacenza).

NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti Quartaroli e Pellesi (Castellarano), Campana e Fabbri (Casalgrandese).

Buon pareggio per la Casalgrandese: ancora una volta, la formazione allenata da Beppe Ingari ha saputo affrontare con tenacia e grinta una tra le maggiori potenze del girone B di Promozione. Oggi, allo stadio "Ferrarini" di Castellarano, i nostri beniamini hanno impattato nientemeno che con i temibili padroni di casa: la compagine allenata da Pierfrancesco Pivetti è tuttora al comando della classifica, e ciò la dice lunga sulle tante difficoltà che l'incontro aveva in serbo. 

Parlando nel dettaglio dei cenni di cronaca, all' 8' l'angolo di Gazzotti crea scompiglio nell'area biancoblù: tuttavia, nè Notari nè Barozzi riescono a piazzare lo spunto vincente da pochi passi. Al 17' ottimo suggerimento di Barozzi a beneficio di Notari, ma quest'ultimo calcia fuori da ottima posizione in area. Al 23', azione concertata da Andrea Toni e Turci: il numero 7 di casa serve Notari, che però calcia in modo inefficace da posizione angolata all'interno dell'area. Poco dopo la Casalgrandese inizia a farsi pericolosa con Dhiaa, autore di un imperioso diagonale nel pieno dell'area azulgrana: la sfera esce fuori a destra di Iori. Al 34' punizione di Quitadamo: il pallone giunge a Mele che sfiora di testa, ma il pallone si perde non di molto a lato. Al 38' contropiede ospite, con Mirra che si invola verso la porta difesa da Iori: il suo tiro angolato trova però l'opposizione di Splendore, che devia in angolo. Al 42' buon colpo di testa di Mele, da favorevole posizione ravvicinato: la sfera esce a destra del portiere. 

Nella ripresa, al 2' il guardiano azulgrana mette la mano sul tiro-cross di Dhiaa: al 4' Splendore potrebbe piazzare il colpo di testa vincente sfruttando il pallone proveniente dal corner di Gazzotti, ma il difensore del Castellarano perde l'attimo e l'azione sfuma. Da qui in avanti non succede più nulla fino al 34', quando gli ospiti reclamano il rigore per un contatto in area tra Zironi e Tenaglia: tutto regolare per l'arbitro, che lascia proseguire. Poco dopo è invece il Castellarano a chiedere il penalty, stavolta per un altro contatto in area tra Akilu Issah e Notari: anche in questo caso, il direttore di gara non prende provvedimenti. Al 38' Barozzi si fa largo tra le maglie della difesa avversaria e sembra potersi lanciare verso la porta di Luigi Toni, ma alla fine la retroguardia biancoblù lo anticipa facendo sfumare l'azione.

"Per noi si tratta di un buon punto, maturato contro una vera e propria fuoriserie di questo campionato - commenta a fine gara il direttore sportivo biancoblù Massimo Anceschi - Di certo abbiamo avuto alcune buone occasioni per passare in vantaggio, e quindi l'impresa non era così impossibile da centrare: tuttavia, analizzando la sfida nel dettaglio, ritengo che lo 0-0 rispecchi complessivamente bene l'andamento del duello. Ci siamo espressi senza alcun timore reverenziale, e ciò fa ulteriormente ben sperare in chiave futura. Peraltro - rimarca Anceschi - non va certo dimenticato che oggi abbiamo dovuto fare i conti con pesanti assenze: Occhi ha rimediato un infortunio alla spalla e tornerà in campo solo a gennaio, mentre Shpijati e Giacomo Zinani erano fuori per squalifica. Alla luce di questi pesanti forfait, il pari ottenuto qui a Castellarano assume ancora più valore".

"Anche io penso che il pari sia giusto - afferma invece Alessandro Messori, difensore del Castellarano - Ad ogni modo, sarebbe sbagliato leggere questo 0-0 come un passo indietro rispetto alle nostre uscite più recenti. Si tratta di un punto di buon spessore, ottenuto contro una squadra che fin qui ha sempre fatto molto bene contro le "grandi" del girone B: basti pensare ai successi che la Casalgrandese ha ottenuto contro Arcetana e Baiso, o al pari che i biancoblù hanno maturato domenica scorsa sul campo della Modenese".

Domenica prossima, la Casalgrandese ospiterà la cenerentola Maranello: sulla carta, si tratta di un'occasione d'oro per ritrovare l'appuntamento con la vittoria.
* * *

Altri risultati della 15esima giornata: Riese-Falkgalileo 1-1, Polinago-Baiso Secchia 0-0, San Felice-Vezzano 3-2, Scandianese-Vignolese 4-1, Fabbrico-Atletico Montagna 2-0, La Pieve Nonantola-Modenese 2-2, Maranello-Casalecchio 0-0 e Persiceto-Arcetana 1-1.

Classifica del campionato di Promozione - girone B: Castellarano 28 punti; Arcetana e San Felice 27; La Pieve Nonantola e Baiso Secchia 26; Vignolese 24; Modenese 23; Polinago e Fabbrico 21; Falkgalileo e Scandianese 18; Casalgrandese, Vezzano, Atletico Montagna e Persiceto 16; Riese e Casalecchio 15; Maranello 8.

Nella foto a inizio pagina: il ds biancoblù Massimo Anceschi.
Nella foto a centropagina: Luca Mirra.
Nella foto a fondopagina: Federico Occhi.